windows-ha-rilevato-la-minaccia-hive.zy,-ma-e-un-falso-positivo

Windows ha rilevato la minaccia Hive.ZY, ma è un falso positivo

Se Windows Defender, l’antivirus integrato in Windows rileva una minaccia Hive.ZY ogni volta che cercate di aprire Edge o Google Chrome, non dovreste preoccuparvi.

Siete incappati in un falso positivo.

Sostanzialmente tutti i programmi antivirus si aggiornano. Pensate alla vaccinazione, mezzo con la quale il sistema immunitario entra in contatto con “campioni inerti” di virus per imparare a riconoscerli. Un antivirus ha una sua libreria di virus che confronta con le minacce che incontra.

Windows ha rilevato la minaccia Hive.ZY, ma è un falso positivo

Per quello che probabilmente è solo semplice errore in via di costruzione di questa libreria, dopo gli ultimi aggiornamenti un certo numero di utenti hanno cominciato a visualizzare un allarme relativo al virus “Hive.ZY”.

Windows ha rilevato la minaccia Hive.ZY, ma è un falso positivo
Windows ha rilevato la minaccia Hive.ZY, ma è un falso positivo

Non è mai saggio ignorare i messaggi dell’antivirus, ma se il virus indicato è “Hive/ZY”, se tale errore avviene quando aprite Edge e Google Chrome e se avviene solo dopo gli ultimi aggiornamenti, in questo caso potete stare ben tranquilli.

Ci sono diverse segnalazioni su Twitter, Facebook ed ogni social, e gli esperti di Bleeping Computer non possono che confermare il consiglio che ci sentiamo di darvi.

La nottata passerà: continuate ad aggiornare le definizioni di Windows Defender quando viene richiesto, eventualmente controllate manualmente la presenza di nuovi aggiornamenti nell’apposito menù, reinstallate e riavviate.

L’errore nella libreria dovrebbe prima o poi essere corretto, dato che il problema è che l’antivirus riconosce come “virale” del codice evidentemente appartenente a Chromium, ovvero ai browser simili a Google Chrome in quanto derivanti dallo stesso codice. Famiglia che comprende anche Microsoft Edge e broswer come Vivaldi.

Al momento non ci sono né aggiornamenti (sui social) né una formale dichiarazione di Microsoft, ma possiamo essere certi che gli aggiornamenti arriveranno presto dove dovrebbero, su Windows Update.

Al momento potete ignorare quindi gli allarmi relativi a Hive.ZY, e potete periodicamente usare i servizi di aggiornamento di Windows aspettando la risoluzione del problema.

Immagine da Twitter.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE – L’articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.