volo-ryanair-fr4978-dirottato-da-atene-a-vilnius:-arrestato-dissidente

Volo Ryanair FR4978 dirottato da Atene a Vilnius: arrestato dissidente

È una giornata travagliata da lutti e squassata dal solito vano rumore di fondo del web.

Giornata in cui il caso del Volo Ryanair FR4978 dirottato da Atene a Vilnius interviene come la proverbiale ciliegina su un pessimo, pessimo tortino.

Volo Ryanair FR4978 dirottato da Atene a Vilnius: cosa sappiamo?

Ben poco a dire il vero, anche se i fatti ci sono tutti. Manca il perché, mancano le prospettive.

Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore

Stando a quanto riferito da un portavoce di Ryanair, al pilota del Boeing 737 della compagnia sarebbe stata notificata una «potenziale minaccia alla sicurezza a bordo» da parte di un jet militare bielorusso

La notifica ha comportato l’obbligo di dirottare il volo a Vilnius, dove la presunta minaccia ha trovato un nome e un volto: Roman Protasevich, giornalista che ha coperto le elezioni del 2020 denunciando le irregolarità e i brogli individuati dall’opposizione come causa prima della rielezione di Alexander Lukashenko e le successive sommosse.

Sappiamo anche che la leader dell’opposizione si è attivata, rilasciando per mezzo social un comunicato

 «Il regime ha costretto l’atterraggio dell’aereo Ryanair a Minsk per arrestare il giornalista e attivista Roman Protasevich. Rischia la pena di morte in Bielorussia. Chiediamo il rilascio immediato di Raman, indagini dell’Organizzazione internazionale dell’aviazione civile e sanzioni contro la Bielorussia».

La condanna

Unanime la condanna della comunità internazionale. Tra cui Ursula von Der Leyen, per l’Unione Europea

The outrageous and illegal behaviour of the regime in Belarus will have consequences.

Those responsible for the #Ryanair hijacking must be sanctioned.

Journalist Roman Protasevich must be released immediately.

EUCO will discuss tomorrow action to take.

— Ursula von der Leyen (@vonderleyen) May 23, 2021

“Tutti i passeggeri devono essere in grado di continuare il loro viaggio immediatamente”, ha scritto il rappresentante per gli affari esteri Borrell in un tweet, chiedendo in modo implicito il rilascio dell’oppositore in esilio Roman Protasevich.

Parimenti il governo Lituano si è espresso in posizione di condanna, solo appena attenuata dal sollievo per la mancanza di ripercussioni sugli altri passeggeri. Passeggeri tra cui mancano Protasevich e la sua fidanzata, entrambi quindi trattenuti a Vilnius.

La situazione però non è affatto buona, e spira aria di sanzioni e reprimenda.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *