video-autogrill,-incontro-renzi-prof-davanti-al-pm:-“l'ex-premier-chiedera-verifica-celle-telefoniche”-–-il-riformista

Video autogrill, incontro Renzi-prof davanti al pm: “L'ex premier chiederà verifica celle telefoniche” – Il Riformista

Audizione congiunta “per dimostrare la valenza pubblica di quel colloquio”

Redazione — 12 Dicembre 2022

Video autogrill, incontro Renzi-prof davanti al pm: “L’ex premier chiederà verifica celle telefoniche”

Possibile confronto davanti al pm tra Matteo Renzi e la prof protagonista del video dell’autogrill di Fiano Romano, quando il 23 dicembre 2020 l’ex premier incontrò l’allora dirigente del Dis (Dipartimento delle informazioni per la sicurezza) Marco Mancini. Se da una parte, infatti, il legale dell’insegnante, l’avvocato Giulio Vasaturo, chiederà nelle prossime ore alla procura di Roma di chiamare in audizione congiunta il leader di Italia Viva “per dimostrare la valenza pubblica di quel colloquio“, dall’altra Renzi stesso – attraverso una nota del suo partito –  fa sapere che “si sottoporrà volentieri davanti al pm al confronto con la professoressa per ricostruire gli eventi del 23 dicembre 2020 all’Autogrill Feronia. Renzi produrrà nei prossimi giorni un esposto con la richiesta di verificare le celle telefoniche della professoressa e del padre, le telecamere e le immagini in Autogrill e ai caselli per certificare la reale presenza della professoressa e del padre oltre che la richiesta di testimonianza degli agenti presenti all’incontro”.

Nelle scorse settimane la procura capitolina ha chiuso le indagini nei confronti della prof che col cellulare ha ripreso e scattato foto dell’incontro tra il leader di Italia Viva e l’allora dirigente del Dis – il cui video è stato poi mandato in onda da ‘Report’ il 3 maggio 2021 – contestando il reato di diffusione di riprese e registrazioni fraudolente di un “incontro privato”. La difesa della donna fa sapere inoltre di non avere alcuna contrarietà affinché i legali di Renzi abbiano accesso immediato agli atti contenuti nel fascicolo.

Intanto resta da chiarire anche il giallo relativo alla diffusione del video. Se da una parte la trasmissione Report dice – attraverso il giornalista Giorgio Mottola -di averlo ricevuto “dopo la puntata di Report del 12 aprile l’insegnante che aveva il video ha inviato una mail alla nostra redazione”. L’insegnante aveva offerto il video in precedenza anche al Fatto Quotidiano inviandola via mail così come ammesso dal direttore del web Peter Gomez: “Non ci rendemmo conto, in quel momento eravamo sotto organico. Lo scoprimmo poi. Quando uscì su Report lo stesso Ranucci, se non sbaglio, disse che lo stesso materiale era stato prima inviato al Fatto. Abbiamo riaperto la casella e trovato quella mail con cui c’erano, mi pare, delle foto”.

Ad alimentare dubbi è anche l’ex premier Giuseppe Conte che di recente ha dichiarato di essere stato informato del video “quando ero in carica”, ovvero fino al 26 gennaio 2021, poco più di un mese dopo l’incontro tra Renzi e Ranucci. Il video dell’Autogrill era già in mano alle autorità – a Palazzo Chigi, ai servizi segreti – cinque mesi prima della messa in onda di Ranucci? 

Redazione

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *