“turni-insostenibili-e-carenze-organizzative”:-stato-di-agitazione-per-i-medici-di-famiglia-pugliesi

“Turni insostenibili e carenze organizzative”: stato di agitazione per i medici di famiglia pugliesi

Redazione 14 novembre 2022 15:27

“Nonostante da tempo la Fimmg abbia manifestato alla Regione il gravissimo disagio vissuto dai medici di medicina generale e le pesanti carenze organizzative che ne compromettono il lavoro, le nostre richieste e le soluzioni proposte sono rimaste inascoltate”: è quanto afferma, proclamando lo stato di agitazione della categoria, Donato Monopoli, segretario Fimmg Puglia.

“A fronte – rimarca –  della mancanza di proposte operative da parte della Regione su cui avviare il confronto e vista la drammaticità della situazione, che pregiudica l’assistenza ai cittadini, non abbiamo avuto altra scelta che proclamare lo stato di agitazione”. La decisione, si legge in una nota, è una “situazione resa ormai insostenibile dall’aumento dei carichi di lavoro, aggravata dalla carenza del personale amministrativo e infermieristico assicurati ai medici di famiglia. Inaccettabili soprattutto i carichi burocratici che sottraggono tempo alla cura dei pazienti, dequalificano l’esercizio della professione e sono spesso aggravati da processi informatici inefficienti.  La situazione è ormai causa di un pericoloso circolo vizioso: aumentano i prepensionamenti e gli abbandoni, mentre la medicina generale diventa sempre meno attrattiva per i giovani medici. Questo provoca un aumento della carenza di personale, che aggrava ulteriormente la crisi del settore”. 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.