strage-di-lockerbie,-arrestato-dopo-34-anni-il-libico-che-fabbrico-la-bomba-dell’attentato:-e-in-custodia-delle-autorita-americane-–-il-riformista

Strage di Lockerbie, arrestato dopo 34 anni il libico che fabbricò la bomba dell’attentato: è in custodia delle autorità americane – Il Riformista

L’esplosione del Boeing uccise 270 persone

Fabio Calcagni — 11 Dicembre 2022

Strage di Lockerbie, arrestato dopo 34 anni il libico che fabbricò la bomba dell’attentato: è  in custodia delle autorità americane

Le notizie arrivate dalla Scozia questa mattina sono state confermate anche oltreoceano. Abu Agila Masud, il cittadino libico accusato di aver fabbricato la bomba che distrusse il volo Pan Am 103 sopra Lockerbie in Scozia nel 1988, è sotto la custodia degli Stati Uniti.

A dirlo è il Dipartimento di Giustizia americano, che sottolinea come l’uomo, accusato dii aver avuto un ruolo centrale nell’attentato costato la vita a 270 persone il 21 dicembre del 1988, “è in custodia”.

Un portavoce del Dipartimento di Stato ha riferito che il libico avrebbe dovuto fare una prima apparizione presso il tribunale federale per il distretto di Columbia, a Washington, senza specificare quando.

Nello schianto provocato dalla bomba che 34 anni fece esplodere il Boeing 747 che da Londra doveva volare verso New York, morirono 270 persone: tutti 259 passeggeri e membri dell’equipaggio del jumbo jet oltre a 11 abitanti della cittadina scozzese di Lockerbie, uccisi quando i rottami dell’aereo caddero sulle loro case distruggendole.

La maggioranza delle vittime, ben 190, erano cittadini americani: fino agli attacchi alle Twin Towers dell’11 settembre 2001, quello di Lockerbie fu il più grave attentato per numero di vittime statunitensi.

Gli Stati Uniti cercano Abu Agila Mohammad Massud da due anni: l’ex membro dei servizi segreti libici di Muhammar Gheddafi, era il principale sospettato di aver assemblato e programmato la bomba esplosa sul Boeing.

Massud sarebbe stato arrestato diverse settimane fa in Libia, catturato da una milizia impegnata nella guerra civile in corso nel Paese del nord Africa. Non è chiaro come il governo americano abbia negoziato l’estradizione di Masud, che è stato preso in consegna dall’Fbi ed è atteso ad un processo negli Stati Uniti.

Fino ad oggi solo un uomo era stato riconosciuto colpevole della tragedia, Abdul Basset al Megrahi, condannato nel 2001 all’ergastolo da un tribunale scozzese istituito all’Aja, ma rilasciato nel 2009 perché malato di cancro e rimandato in Libia, dove è morto nel 2012: si era sempre proclamato innocente e aveva presentato vari appelli contro la sentenza. Il secondo libico processato per l’attentato di Lockerbie, Al-Amin Khalifa Fhimah, è stato invece prosciolto a conclusione del processo del 2001.

Avatar photo

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *