sosta-su-marciapiede-per-“salvare”-seduta-vaccinale.-multato-dipendente-asl

Sosta su marciapiede per “salvare” seduta vaccinale. Multato dipendente Asl

lotto-ritirato-1

Letture: 478

PRATOLA PELIGNA – Ha parcheggiato la propria autovettura sul marciapiede per recarsi con urgenza nel centro vaccinale di Pratola Peligna, al fine di evitare l’interruzione della filiera di inoculazione, ma viene sanzionato dalla Polizia municipale di Pratola Peligna perché era in divieto di sosta. La disavventura  è capitata ad un dipendente amministrativo della Asl, sede di Sulmona, per l’emergenza sanitaria da Covid-19. L’episodio si è verificato nel mese di aprile ma solo nelle ultime settimane è stato notificato il verbale al diretto interessato, un giovane del posto, che nelle prossime ore presenterà ricorso, impugnando la contravvenzione. L’operatore Asl spiega di aver sostato sul marciapiede, vista l’assenza di un parcheggio autorizzato nelle zone limitrofe e l’urgenza dell’intervento, per far fronte ad una sopraggiunta emergenza in sede di attività vaccinale anti-Covid. “La tempistica risulta essere il fattore determinante degli interventi sanitari, in particolare nelle attività vaccinali del caso. L’orario tardo pomeridiano, a ridosso della chiusura dell’ambulatorio, mi ha indotto a sostare sul marciapiede al fine di non interrompere le attività sanitarie”- sbotta l’operatore che per recarsi nell’ex giudice di Pace, a Pratola, aveva utilizzato un mezzo personale. La sanzione è di appena 76 euro ma è nel merito che il dipendente Asl vuole impugnare il verbale.

Andrea D’Aurelio

Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *