schianto-sulla-morronese:-guidava-ubriaco.-denuncia-e-prognosi-riservata-per-uno-dei-conducenti

Schianto sulla Morronese: guidava ubriaco. Denuncia e prognosi riservata per uno dei conducenti

moronese

Letture: 1.752

SULMONA – Guidava sotto effetto dell’alcol il conducente della Tipo, coinvolto intorno alle 20 di ieri sera nel maxi incidente stradale verificatosi sulla provinciale Morronese. E’ quanto emerso dagli esami ematici svolti in ospedale dopo il violento scontro. Le verifiche effettuate hanno consentito di accertare la positività dell’uomo agli esami del sangue che hanno evidenziato un tasso alcolemico pari a g/l 1.2, ovvero il doppio di quanto consentito dalla legge. Nei confronti del conducente, un pratolano di 44 anni, scatta la denuncia per guida in stato di ebbrezza e il ritiro della patente di guida, come atto dovuto. Inoltre l’uomo  è stato posto in osservazione nel reparto di rianimazione con una prognosi riservata, viste le fratture riportate e il sospetto di una emorragia interna. Il suo quadro clinico deve essere monitorato almeno per le prossime 48 ore. Al momento non correrebbe pericolo di vita. Tutti stanno facendo il tifo per lui. Non destano preoccupazione le condizioni di salute degli altri feriti tra cui due bimbi e  due giovanissimi, trasportati comunque in ospedale per gli accertamenti del caso. Per loro si può tirare un respiro di sollievo. Per una coppia di Sulmona si stanno invece svolgendo ulteriori esami in ordine alle fratture riportate nel reparto di ortopedia. Ma anche il loro quadro clinico, seppur attenzionato, non risulta grave. In totale sono otto i feriti. Nessuno  particolarmente grave ma uno di loro, come detto, in prognosi riservata. Quanto alla dinamica del rocambolesco incidente, stando alla ricostruzione effettuata dalla Polizia Stradale di Sulmona che ha svolto i rilievi di rito, sembrerebbe che il conducente della Tipo avrebbe urtato prima contro la Microcar, che si è ribaltata rovinosamente e poi contro la Volvo, dopo aver invaso l’altra corsia e perso il controllo del mezzo, con un violento frontale. La Stradale è intervenuta con due equipaggi, a dimostrazione dell’importanza e dell’efficacia della permanenza del presidio sul territorio. Sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco per mettere in sicurezza la zona e per estrarre gli occupanti dall’abitacolo. Un’operazione che è risultata particolarmente complessa. Poi la corsa in ospedale con l’ambulanza del 118 che ha dovuto fare due viaggi. Una spola tra urla, pianti e disperazione. Una tragedia sfiorata. Nel vero senso della parola.

Andrea D’Aurelio

Riproduzione riservata

Potrebbe interessarti anche

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *