reggio-calabria,-conclusa-la-vii-edizione-dello-xenia-book-fair:-i-premiati

Reggio Calabria, conclusa la VII edizione dello Xenia Book Fair: i premiati

Si è conclusa, nella serata di ieri, presso l’Arena dello Stretto, la VII edizione dello Xenia Book Fair

Nella serata di ieri (7/08/2022) all’Arena dello Stretto – Lungomare “Italo Falcomatà” di Reggio Calabria si è tenuta la serata di chiusura della VII edizione dello Xenía Book Fair, rassegna letteraria organizzata dalla Leonida Edizioni in concerto con Sonartis Academy, Associazione Georgia in Calabria, Comunità Armena Calabria, Associazione Culturale Anassilaos e Creative Digital Printers. La serata si è aperta alle 21.00 con un salotto letterario, in cui la presentatrice, Maria Teresa Notarnicola, ha dialogato con i premiati della scorsa edizione del concorso letterario “Gaetano Cingari”, Santi Cardella, Domenico Cogliandro e Giuliana Donzello.

Il secondo Salotto letterario ha invece visto come protagoniste per il premio “Rocco Carbone” le poetesse Elisa Rancan e Alice Franceschini. Subito dopo, il tema del viaggio, fulcro portante della kermesse, è stato raccontato tramite la presentazione del libro Un viaggiatore francese in Calabria di André Maurel (Lyriks Edizioni, 2022). Protagoniste di questo dialogo sono state Anne Christine Faitrop Porta, curatrice e traduttrice dell’edizione bilingue dell’opera, Iris Germanò, presidente della Alliance Française Reggio Calabria e Nino Cannatà, editore della Lyriks Edizioni.

La serata è proseguita con la Cerimonia di Premiazione della prima edizione del Premio Letterario Internazionale “Xenía Book Fair”. I primi a salire sul palco sono stati i menzionati della sezione narrativa, che hanno ricevuto un attestato di partecipazione, consegnato dalla dott.ssa Elisabetta Siotto (redattrice della casa editrice Leonida, giurata del concorso). I premiati presenti sono stati invece insigniti di una targa, consegnata dal prof. Andrea Calabrese (docente ordinario al conservatorio “F. Cilea” di RC, autore, insegnante di Narratologia, studioso di Dante, giurato del concorso).

La cinquina finalista, composta da Danilo Cicilloni, Pantàsima, Vito Lopriore, Il cielo nascosto, Valerio Beretta, Il grido dell’angelo, Marco Minghetti, Ariminum circus, Paolo Michelini, Quattro stagioni e oltre, ha visto la vittoria di Cicilloni, seguito dall’opera di Minghetti al secondo posto e da quella di Beretta al terzo.

Hanno inoltre vinto il “Premio speciale della giuria” Tiziana Piro, con L’elisir del dott. Fred Kilder, e il “Premio menzione onorevole della giuria” Cristian Belloni con Le parole più importanti.

Dopo un intermezzo dialogato con Emilio Pintaldi, autore di Catemoto De Luca II. Lo Zar di Fiumedinisi (Casta Editore, 2022) e Alessandro Russo, autore della postfazione, le premiazioni sono andate avanti con la sezione di poesia. La silloge vincitrice è stata L’origine dell’ombra di Marina Della Bella, seguita al secondo posto da Il futuro è straniero, di Marilina Giaquinta e, al terzo posto, da Io niente, sarà il cuore a parlare di Attilio Fogaletti. Hanno chiuso la cinquina La nave frangisilenzio di Alfonso Ottobre e Perché la poesia se c’è la desertificazione di Sofia Guerra.

Stand presenti: Laruffa Editore, Settenove Edizioni, Kimerik Edizioni, Casta Editore, Edizioni Beroe,

Edizioni Lyriks, La Rosa del Pozzo Edizioni, Associazione Georgia in Calabria, PC Recovery e Leonida Edizioni.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.