pattinaggio-artistico-a-rotelle:-rebecca-tarlazzi-conduce-dopo-lo-short-con-un-nuovo-record-agli-italian-roller-games-2021

Pattinaggio artistico a rotelle: Rebecca Tarlazzi conduce dopo lo short con un nuovo record agli Italian Roller Games 2021

81.18. No, non stiamo parlando del punteggio dello short di Kamila Valieva o di Anna Shcherbakova, Regine del ghiaccio, ma di quello di Rebecca Tarlazzi, registrato nella sesta giornata dei Campionati Italiani Junior e Senior 2021 di pattinaggio artistico a rotelle, rassegna in fase di svolgimento alla PlayHall di Riccione (Rimini) all’interno degli Italian Roller Games.

Un nuovo record, l’ennesimo, per il fenomeno di Granarolo, anche ieri protagonista di una performance sbalorditiva e di qualità, ornata da un’ulteriore upgrade tecnico. Sì perché dopo il primo elemento, un triplo toeloop di grande bellezza preceduto da un’entrata inaspettata, la detentrice del titolo iridato seguita da Annalisa Marelli, Stefano Tarlazzi e Michele Terruzzi ha sciorinato triplo toeloop/thoren/triplo salchow/doppio toeloop, una combinazione da brividi che le ha permesso di guadagnare ben venti punti; realizzando al meglio sia il doppio axel che le due trottole, rovesciata e combinata con 4 cambi, oltre che una sequenza di passi chiamata di livello 2, la pattinatrice emiliana ha fatto il vuoto sul fronte tecnico (51.83) ottenendo il miglior riscontro sulle components (29.25), sbaragliando quindi la concorrenza di oltre sedici punti.

Al secondo posto provvisorio si è piazzata infatti Letizia Ghiroldi, la quale malgrado un layout altamente competitivo e votato all’attacco ha pagato dazio nell’arrivo del triplo salchow (agganciato nella portentosa combinazione con triplo toelooop e doppio toeloop) chiamato sottoruotato e atterrato in modo falloso, defaillance che, insieme al doppio axel chiamato half rotated e un ambizioso quinto cambio in abbassata chiamato no level, ha inchiodato la Vice Campionessa del mondo a quota 65.00 (39.87, 25.13), ben tredici punti in più di Greta Piccardo, attualmente in terza posizione con 51.64 (27.39, 25.25), punteggio con cui dovrà difendersi nel libero dagli attacchi di Micol Zangoli, quarta classificata per un’incollatura con 51.58 (33.46, 18.12). Da non sottovalutare inoltre Yenè Corinna Soro Bonati, quinta con 45.52 (25.18, 20.24)

In campo maschile a posizionarsi al comando è stato Alberto Maffei, il quale è riuscito a scollinare oltre gli 80 punti con 83.80 (53.80, 30.00) grazie soprattutto al miglior riscontro sulle componenti del programma, regolando con una prestazione assolutamente positiva il sempre più bravo Alessandro Liberatore, non lontano in seconda posizione con 78.92 (53.16, 26.76). Sul gradino più basso del podio si è invece piazzato Fabio Marco Topazio con 58.52 (42.88, 15.64). Short sottotono per Marco Giustino, decimo e chiamato a una rimonta in vista del segmento più lungo dopo una prova contrassegnata da troppe sbavature valutata 41.13 (20.50, 23.62).

Nel libero Junior maschile bella vittoria per Edoardo Parasi, bravo a conservare il primato dello short chiudendo la gara con 126.22 (82.89, 44.33) per 187.34 superando Alex Chimetto, secondo con 131.71 (73.68, 40.03) per 169.72 davanti ad Alex Bonera, terzo con 91.90 (56.45, 36.45) per 150.32.

Oggi, venerdì 2 luglio, verranno assegnate le medaglie delle categoria individuale Senior maschile e femminile.

Foto: Raniero Corbelletti (per gentile concessione di World Skate)

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *