non-esiste-alcun-complotto-del-vaiolo-delle-scimmie-nato-nel-2019-(e-non-c’entra-bill-gates)

Non esiste alcun complotto del Vaiolo delle Scimmie nato nel 2019 (e non c’entra Bill Gates)

Ci segnalano i nostri contatti l’esistenza di un complotto del Vaiolo delle Scimmie. La prova? L’esistenza di un vaccino bivalente vaiolo umano/vaiolo delle scimmie approvato nel 2019.

La base di questa teoria alternativa è la stessa di quella per cui l’esistenza dell’Amuchina prova un complotto per creare la Pandemia COVID19.

Partiamo da una premessa: il poxvirus reponsabile del vaiolo delle scimmie, imparentato col vaiolo umano mediante una discendenza comune dal vaiolo bovino, è stato isolato nel 1958.

Esempio di tweet sul complotto del Vaiolo delle Scimmie nato nel 2019 (e non c’entra Bill Gates)

Ciò renderebbe ipoteticamente Bill Gates creatore del poxvirus suddetto alla veneranda età di tre anni.

Letteralmente, uno scenario degno del cartone animato “La Famiglia Griffin”, dove il figlio minore Stewie viene raffigurato come un precoce e geniale inventore di un anno dal linguaggio forbito e un laboratorio pieno degli oggetti più fantastici della storia.

Ma andiamo oltre: scoprire un virus nel 1958 non significa neppure che sia stato creato  nel 1958.

Come ogni forma di vita i virus evolvono e mutano: l’essere umano si estende sul territorio e viene in contatto con gli animali. Per ogni virus l’essere umano è un appetitoso terreno di sopravvivenza, una terra eternamente fertile e in grado di mantenersi in vita agevolmente.

Lo “spillover”, il salto di specie, è una eventualità da cui tutti i ricercatori seri ci hanno messo in guardia, e tutti sono stati accolti a insulti e complotti come la mitologica Cassandra.

Non esiste alcun complotto del Vaiolo delle Scimmie nato nel 2019: creiamo una scaletta

Nel 1958 viene quindi isolato il primo caso evidente di umano contagiato dal poxvirus del vaiolo delle scimmie.

Il che non significa che il primo umano contagiato sia quello: potrebbero anche esserci casi di persone che si sono prese la malattia senza che nessuno la osservasse.

Da allora ci sono stati vari casi di Vaiolo delle Scimmie nelle zone ricche di scimmie e roditori, come gli habitat naturali nell’Africa centrale.

Talora ci sono stati allarmi, alcuni del tutto infondati come un caso di varicella identificato nel 2014 e attribuito a “migranti africani”, altri realistici come una diffusione del vaiolo delle scimmie nell’America Rurale.

In questo caso nel 2003, derivato da contatti con roditori nel Ghana.

Anche per questo, nonostante le parentele tra il poxvirus umano e quello “delle scimmie” siano tali da rendere il vaccino umano recettivo verso il vaiolo delle scimmie, nel 2019 è stato sviluppato un vaccino specifico.

Da Bavarian Nordic, ditta che ovviamente non ha alcun Bill Gates nell’organigramma.

Nessun complotto quindi: il vaiolo delle scimmie è una malattia già nota, il cui spillover era già accaduto in passato, solo che i complottisti se ne accorgono oggi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.