lite-tra-migranti,-ucciso-con-piu-coltellate-al-petto:-orrore-nell'ex-mercato-ittico-di-napoli-–-il-riformista

Lite tra migranti, ucciso con più coltellate al petto: orrore nell'ex mercato ittico di Napoli – Il Riformista

Sgomberi, passerelle e solito degrado

Ciro Cuozzo — 9 Dicembre 2022

Lite tra migranti, ucciso con più coltellate al petto: orrore nell’ex mercato ittico di Napoli

Un uomo di nazionalità marocchina è stato ucciso a con più coltellate al petto a Napoli, in piazza Duca degli Abruzzi, dove si trova l’ex mercato ittico, una zona più volte sgomberata in passato perché ritrovo di migranti abbandonati al loro destino e mai riqualificata. Tanto è vero che dopo poche settimane, i cittadini di nazionalità straniera sono ritornati ad occupare quegli spazi, assistiti solo dalle associazioni che la sera portano pasti caldi.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l’omicidio è avvenuto poco dopo le 15.30 di oggi, venerdì 9 dicembre. Non è stata ancora diffusa l’identità della vittima, deceduta in seguito a una lite con un connazionale. Quest’ultimo è attualmente ricercato dalle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura partenopea.

Per la vittima non c’è stato nulla da fare, nonostante l’arrivo successivo dei sanitari del 118 nella zona dell’ex mercato ittico partenopeo. Troppo gravi le ferite subite al petto in seguito alle diverse coltellate ricevute.

Una zona, quella dell’ex mercato Ittico, dove regna il degrado e dove le istituzioni, dopo qualche sgombero-passerella, non hanno mai riqualificato, consentendo ai migranti senza fissa dimora di vivere lì in condizioni disumane.

seguono aggiornamenti

Avatar photo

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall’ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *