liliana-segre-contro-i-no-vax:-“discriminarli-e-sacrosanto”,-ma-la-citazione-e-una-bufala

Liliana Segre contro i no-vax: “Discriminarli è sacrosanto”, ma la citazione è una bufala

Sui social sta prendendo piede una citazione attribuita a Liliana Segre contro i no-vax. A conferire attendibilità alla notizia è un account parodia della testata Repubblica, con il nome modificato in Repubbilca per confondere i lettori meno attenti ai dettagli.

Mentre scriviamo il tweet è stato rimosso (qui la versione cache), ma lo screenshot è stato ripreso da altri utenti e ricomparso su Facebook.

Il tweet

Liliana Segre torna con autorità sui No-vax e chiarisce una volta per tutte la distinzione fra fascismi buoni e fascismi cattivi. “Discriminare i no-vax è sacrosanto. Anzi: si poteva escluderli ancora di più dalla vita pubblica e isolarli dalla società migliore. Si continui”.

La bufala

L’account Repubbilca si presenta come un profilo parodia:

Della citazione di Liliana Segre contro i no-vax non esiste traccia. La senatrice, 92 anni, è spesso oggetto di attacchi feroci sui social anche a causa delle bufale che la prendono di mira. Per questo, il 9 novembre, durante un suo intervento al Forum nazionale delle donne ebree d’Italia a Milano, Liliana Segre ha annunciato che inizierà a denunciare tutte le persone che la minacciano.

Per lungo tempo ho fatto la scelta del silenzio di fronte a questi odiatori che mi insultano e mi minacciano, ma adesso ho cambiato idea: chi si firma, io lo denuncio. Basta, lo faccio anche per il cattivo gusto che dimostrano: mi augurano la morte, io ho 92 anni, aspettino un attimo.

Quindi?

La citazione di Liliana Segre contro i no-vax è frutto della fantasia di un account che si presenta come un profilo parodia, per questo non corrisponde al vero e parliamo di bufala.

La stessa notizia è stata trattata dai colleghi di Open.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.