libriamoci,-tre-giorni-di-incontri-e-letture-alla-scuola-martellotta-di-taranto

Libriamoci, tre giorni di incontri e letture alla scuola Martellotta di Taranto

Prenderà il via da lunedì 14 Novembre la nona edizione di “Libriamoci”, l’iniziativa promossa dal Ministero della Cultura, attraverso il Centro per il libro e la lettura ed il Ministero dell’Istruzione – Direzione generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione per sperimentare il piacere della lettura, e non solo.


Il comprensivo Martellotta di Taranto aderisce all’iniziativa, con la partecipazione degli studenti della secondaria di primo grado, che nella conference hall del plesso di corso Annibale, incontreranno i diversi autori che animeranno la rassegna libraia messa a punto dal Dipartimento di lettere dello stesso Istituto.


“Ci crediamo molto a questa bellissima iniziativa culturale – riferisce il DS Giovanni Tartaglia – ci auguriamo che i nostri ragazzi possano trovare nella lettura le giuste risposte, e scoprire il piacere di avere un libro tra le mani, per questo abbiamo aderito all’iniziativa”.

Il primo appuntamento è per lunedì 14 novembre dalle 9:00 alle 10:30, con Giovanni Guarino, educatore e noto attore del Crest, che in un reading, “Dalla pagina… al cuore” interpreterà alcuni passi de “Novelle fatte a macchina” di Gianni

Rodari. “Un testo – spiega Carlotta Nania, referente del Dipartimento di Lettere dell’Istituto – che appare con la sua raccolta un invito a librarsi sopra i pregiudizi, il conformismo, per guardare oltre, accettando le diversità, e superare qualsiasi forma di stereotipo. Il momento storico in cui Rodari ha scritto queste novelle sembra al passo con i tempi. Le parole dello scrittore, ci danno l’opportunità – continua la Nania – di percorrere una strada diversa, quella della tolleranza, dell’amicizia, della solidarietà”.

Martedì 15 Novembre, dalle 9:00 alle 11:00, Rossella Montemurro e Lorenzo La Porta presenteranno “Una storia di sport e amicizia” con il libro “Il mio tuffo nei sogni”. Un reading che si completerà con la presenza del protagonista del libro, il campione di nuoto Marco d’Aniello, noto per le sue abilità fisiche, che lo hanno portato in vetta a tutte le classifiche nazionali, consentendogli di andare oltre quello che ad un primo impatto potrebbe sembrare il limite dell’autismo.


“In una scuola che ha fatto dell’inclusione la sua mission principale per l’arricchimento umano prim’ancora che formativo – racconta il DS Giovanni Tartaglia – non potevamo che accogliere di buon grado la proposta delle nostre docenti di lettere di ospitare un campione di nuoto, che merita la medaglia più importante per il coraggio grazie al quale si parla di lui per le sue doti in acqua e non per quella che agli occhi di chi non sa guardare oltre preconcetti anacronistici e inesistenti è vista come una disabilità”.

Mercoledì 16 Novembre, Michele Tursi, giornalista e autore presenterà “Fringuella” nell’ambito della giornata dedicata a “La Guerra vista con gli occhi di una bambina tarantina”. “Fringuella” racconta la storia di una ragazzina di Taranto, vissuta durante la seconda guerra mondiale. Soprannominata “Fringuella” per la sua leggerezza fisica e d’animo, questa bambina si aggirava per le vie del centro storico cittadino nei giorni più lunghi del conflitto sul nostro territorio, quelli della Notte di Taranto, tra l’11 ed il 12 novembre 1940.

“La scelta di questo lavoro per i ragazzi della terza media – sottolinea Cosima Gentile, referente del Dipartimento di Storia e Geografia – ci da l’opportunità, di parlare e di raccontare questo episodio storico in modo originale. Ne ricaveremo inoltre un messaggio importante per i nostri ragazzi, ovvero quello di riflettere sugli orrori della guerra”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.