i-“giri-di-giostra”-del-virus:-67-casi-e-probabile-focolaio-in-due-sestieri.-nuovo-fronte-nella-casa-di-riposo

I “giri di Giostra” del virus: 67 casi e probabile focolaio in due sestieri. Nuovo fronte nella casa di riposo

SULMONA – Il primo week end di Giostra presenta il conto anche se il virus non sembra accelerare sull’area peligno-sangrina. L’effetto delle feste nei borghi e sestieri e dei ritrovati assembramenti continua a manifestarsi nei dati statistici. E’ di oggi la notizia dell’annullamento dalla Panarda del Sestiere di Porta Manaresca, rinviata al prossimo 26 agosto, per alcune positività riscontrate tra i cuochi e lo staff, come reso noto dagli organizzatori. Un nuovo focolaio potrebbe interessare anche un altro sestiere dove si contano almeno sei casi tra gli addetti ai lavori. Insomma il Covid si è fatto un giro di Giostra anche se le rilevazioni risultano comunque più basse dello scorso giovedì quando si erano registrati 80 casi.  Nella giornata odierna sono state refertate 67 positività, di cui 13 reinfezioni, così distribuite:   Sulmona 39, Pratola peligna 8, Scanno 4, Introdacqua 3, Raiano 2, Pacentro 2, Corfinio 2, CAstel di Ieri 2, Scontrone 1, Rivisondoli 1 , Pescasseroli 1, Castel di Sangro 1 Bugnara 1.  Il balzo sul versante sulmonese deriva proprio dall’effetto Giostra mentre un altro fronte si apre in una casa di riposo cittadina dove sono state accertate quattro positività tra gli ospiti. Un fronte che appare gestito e contenuto, scoperto dalla struttura con i tamponi periodici. Complessivamente sono 1365 gli attuali positivi sul territorio a fronte di ben 536 guarigioni messe a referto dallo scorso 28 luglio ad oggi. La comunicazione delle negativizzazioni avviene a cadenza settimanale per via del taglio al personale del servizio di prevenzione Asl. Tuttavia il dato risulta incoraggiante in termini di rincorsa al virus. Salgono a nove gli attualmente degenti di cui 8 in area medica e 1 in rianimazione. Si tratta di una 87 enne di Sulmona che viene tenuta sotto osservazione nella stanza a pressione negativa della terapia intensiva sulmonese. L’anziana era ricoverata per altre patologie. (Foto Angelo D’Aloisio)

Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.