guerra-ucraina-russia,-40-miliardi-di-aiuti-a-kiev-da-washington:-zelensky:-“donbass-e-l’inferno”

Guerra Ucraina-Russia, 40 miliardi di aiuti a Kiev da Washington: Zelensky: “Donbass è l’inferno”

È all’86esimo giorno la guerra in Ucraina. I combattimenti proseguono soprattutto nell’est e nel sud del Paese. Ancora incerta la situazione all’acciaieria Azovstal di Mariupol: la resa, dopo quella di centinaia di soldati nei giorni scorsi, sembra inevitabile ma all’interno della struttura restano ancora combattenti. Non è ancora chiaro il loro numero come non è chiara la sorte dei militari che si sono consegnati ai russi.

I soldati di Mosca hanno conquistato terreno in Donbass ma l’avanzata è lenta. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky: “Riprenderemo il controllo dei territori e delle città occupate”. Sulle voci delle formidabili armi laser in possesso dell’esercito russo ha aggiunto: “È la prova che stanno esaurendo i missili”.

Secondo la Nato le prossime settimane saranno di stallo tra i due eserciti e questa situazione potrebbe favorire la ripresa dei negoziati. Il viceministro degli Esteri russo Andrei Rudenko ha dichiarato in effetti ieri che Mosca è pronta a riprendere i negoziati con Kiev.

Dopo l’espulsione di 24 diplomatici italiani – oltre a 34 francesi e 27 spagnoli – il Presidente Mario Draghi ha sottolineato nella sua informativa in Senato l’importanza di mantenere dei canali di dialogo aperti con Mosca per spingere per cessate il fuoco e negoziati. Il Presidente del Consiglio ha ribadito la linea tenuta finora – appoggia a Kiev e invio di armi – da Europa e Italia e chiarito: “Kiev deciderà quale pace accettare”.

Gli Stati Uniti hanno riaperto l’ambasciata a Kiev. Secondo il sito Politico Washington al momento avrebbe negato la fornitura di lanciarazzi a lunga gittata all’Ucraina per evitare un’ulteriore escalation. I leader di Finlandia e Svezia, dopo aver inoltrato formalmente richiesta di ingresso nella Nato hanno incontrato il presidente americano Joe Biden alla Casa Bianca.

La diretta

ORE 3:00 – USA: 40 MILIARDI DI AIUTI A KIEV – Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato, prima di partire per la sua missione tra Corea del Sud e Giappone, un massiccio pacchetto di armi e aiuti all’Ucraina da 40 miliardi di dollari approvato dal Congresso. Firmare il disegno di legge “rapidamente” garantirà continuità nel flusso di finanziamenti, ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan ai giornalisti a bordo dell’Air Force One in rotta verso Seul.

ORE 2:30 – ONU: 90% UCRAINI RISCHIANO DI FINIRE IN POVERTA’ – Il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) ha avvertito che il 90% delle persone in Ucraina potrebbe finire in povertà, se la Russia continuerà il suo assalto. “Stiamo parlando di nove ucraini su 10 che cadranno in povertà, se questa guerra continuerà fino alla fine dell’anno”, ha affermato il vice rappresentante dell’Undp in Ucraina, Manal Fouani citato da Bbc. Ha descritto questo numero come “scioccante”, dato che il tasso di povertà nel paese era solo del 2,5% appena prima dell’inizio della guerra. Fouani ha affermato che 18 anni di guadagni in termini di sviluppo potrebbero essere persi entro la fine dell’anno: gli “investimenti dell’Unione europea e di tutti i donatori e partner di sviluppo di questo paese negli ultimi 20 anni”

.

ORE 1:30 – ZELENSKY: “DONBASS È UN INFERNO” – Il presidente ucraino Zelensky in un discorso alla nazione ha descritto il Donbass come “l’inferno: non è un’esagerazione” in quanto le forze russe avrebbero “completamente distrutto” la regione orientale ucraina tramite “bombardamenti insensati”. Stando alle parole del presidente le forze di Mosca “stanno tentando di esercitare pressione ancora maggiore” e “i bombardamenti delle nostre altre città, gli attacchi aerei e missilistici dell’esercito russo, non sono semplicemente operazioni militari in tempo di guerra. È un tentativo consapevole e criminale di uccidere il maggior numero possibile di ucraini”.

L’articolo Guerra Ucraina-Russia, 40 miliardi di aiuti a Kiev da Washington: Zelensky: “Donbass è l’inferno” proviene da Il Riformista.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.