GPT o ALT: alto o valore normale, cos’è e cosa indica l’alanina transaminasi.

gpt-o-alt:-alto-o-valore-normale,-cos’e-e-cosa-indica-l’alanina-transaminasi.

GPT o ALT: cos’è? qual’è il valore normale e cosa indica un valore alto? Tutto sull’alanina transaminasi.

Con la sigla GPT (o ALT, maggiormente usato) si intende l’alanina transaminasi, una delle transaminasi epatiche.

Questo enzima si trova principalmente nel tessuto epatico ma è presente anche nei reni, nel cuore e nel muscolo scheletrico.

La sua attività di catalizzatore permette le reazioni di sintesi degli amminoacidi.

Valori ematici.

La misurazione di GPT (o ALT) avviene attraverso un semplice prelievo ematico che non richiede preparazione.

Il range di valori considerato normale è:

  • Nell’uomo: fino a 50 U/L;
  • Nella donna: fino a 40 U/L.

Valori alti.

Un valore oltre la soglia non indica necessariamente un’alterazione dello stato di salute del fegato, in quanto, come abbiamo visto, l’ALT si trova anche in altri organi.

Valori bassi.

Valori bassi possono derivare da un’intensa attività fisica, dall’aumento dell’uremia o una carenza di vitamina B6.

Leggi anche:

Transaminasi ossalacetica glutammica sierica (AST): cos’è, valori, significato.

 

L’articolo GPT o ALT: alto o valore normale, cos’è e cosa indica l’alanina transaminasi. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.