frittata-con-pungitopo

Frittata con Pungitopo

Nonna Camilla

Non è niente di strano, sono germogli di una pianta che conosciamo tutti, soprattutto in periodo natalizio, quando spuntano foglie pungenti e bacche rosse tipo agrifoglio.

Il Pungitopo è una pianta molto usata in farmacia, in erboristeria ed anche in cucina. E’ una pianta presente in tutto il bacino del Mediterraneo, ma anche in alcune zone dell’Europa centrale.

Germogli di pungitopo, li potrete trovare in qualsia zona di sottobosco

Cosa si può ricavare da questi germogli?

Un bel po’ di cose. Innanzi tutto bisogna lavarli bene, in acqua con un pizzico di bicarbonato, poi lessarli in acqua leggermente salata, sgocciolarli bene e decidere….

Li volete utilizzare ripassandoli in padella con due uova? Molto semplice, un filo d’olio, 1 spicchio di aglio in camicia (da eliminare) la nostra verdura, precedentemente sbollentata e le uova, una fetta di pane casereccio e…..

i nostri germogli con le uova

Oppure li preferiamo in una frittata? Ugualmente semplice, un filo d’olio in padella, 1 spicchio d’aglio (da togliere), 1 uovo per ogni commensale da sbattere un pochino con una presa di sale. La nostra frittata è pronta e vi assicuro avrà un gusto buonissimo, leggermente amarognolo, come le rape. Buon appetito a costo minimo da nonna Camilla!

Per commenti, precisazioni ed interventi potete utilizzare il “Lascia un commento” a piè dell’articolo, o scrivere alle e-mail info@lavocenews.it della redazione o direttore@lavocenews.it, per seguirci su Facebook potete mettere cortesemente il “mi piace” sulla pagina La Voce News o iscrivervi al gruppo lavocenews.it grazie.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *