foggia,-scoppia-l

Foggia, scoppia l

Se ne sta producendo il 60% in meno: colpa del caldo

07 Settembre 2022

Redazione online

FOGGIA – A causa del cambiamento climatico, del conseguente surriscaldamento delle acque della Laguna di Varano, insieme agli aumenti dei costi energetici si registrano sempre più danni alla molluschicoltura del Gargano. L’allarme crisi è lanciato dal settore dell’ostricoltura del lago di Varano dove, per la moria delle ostriche, sono a rischio chiusura alcune cooperative.

Secondo alcune stime si produce il 60% in meno di ostriche nel Foggiano. Un prodotto che negli anni passati era diventato un’eccellenza tanto da aver consentito ai francesi di alleviare i contraccolpi della crisi, subita per un virus, per le ostriche dell’atlantico. Forte preoccupazione per i vivai di produzione di ostriche presenti nel lago di Varano, aperti da un decennio e già posizionati ai primi posti del mercato per la qualità del prodotto. 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.