Fiamme anche a Pescara, bagnanti in fuga

fiamme-anche-a-pescara,-bagnanti-in-fuga

La redazione

Sono giorni tremendi per i roghi partiti per dolo o semplice incuria. Complice il vento caldo che non si ferma da settimane, domare quegli incendi è un’impresa titanica,

I nostri Vigili del Fuoco li stanno affrontando con il coraggio e la determinazione di sempre. Squadre costrette ai doppi turni, uomini alle prese con le fiamme da troppo tempo sono all’ordine del giorno.

Il cielo è percorso da elicotteri e canadair che gettano tonnellate d’acqua sul fuoco cercando di limitare gli ingenti danni che sta provocando.

Domare i roghi in Sardegna è stata un’impresa epica. Subito dopo una situazione peggiore si è verificata il Sicilia, al punto che un satellite della Nasa ha fotografato il fumo che sale dal palermitano.

Incendi di minore intensità si sono verificati un poco ovunque nell’Italia centrale e meridionale. In Puglia nei pressi di Gravina. Tutti prontamente ed efficacemente domati, dai Vigili del fuoco che stanno facendo un lavoro semplicemente eroico.

L’ultima notizia sul fronte dei roghi è un incendio di grossissime proporzioni che si è sviluppato a Pescara. Sembra sia partito dalla pineta a sul della città, la cosiddetta pineta dannunziana. Scene apocalittiche registrate con bagnanti in fuga dopo che le palme adiacenti le spiagge hanno preso fuoco. Diversi intossicati ricoverati in ospedale.

Per commenti, precisazioni ed interventi potete utilizzare il “Lascia un commento” a piè dell’articolo, o scrivere alle e-mail info@lavocenews.it della redazione o direttore@lavocenews.it, per seguirci su Facebook potete mettere cortesemente il “mi piace” sulla pagina La Voce News o iscrivervi al gruppo  lavocenews.it grazie.