“fermato-con-una-scusa-da-un-automobilista-e-aggredito-a-suon-di-pugni”.-36-enne-in-ospedale

“Fermato con una scusa da un automobilista e aggredito a suon di pugni”. 36 enne in ospedale

Quattro pugni sferrati in pieno volto, dal finestrino dell’auto, dopo la richiesta di alcune informazioni. La brutale aggressione si sarebbe verificata l’altra sera, nella frazione Badia, nei pressi di un locale. Ad incappare nella furia di un automobilista che transitava da quelle parti sarebbe stato un 36 enne di Pacentro che nella mattinata di ieri si è recato in ospedale per farsi medicare le ferite riportate in seguito all’aggressione. Lo stesso avrebbe riferito di essere stato raggiunto con almeno quattro pugni al volto da uno sconosciuto,  verosimilmente in preda ai fumi dell’alcol, rimediando una prognosi di trenta giorni per la rottura del setto nasale e lesione della mantibola. Non uno scherzo insomma. La documentazione medica approderà quindi sul tavolo delle forze dell’ordine che avevano effettuato i primi accertamenti sul posto. Le indagini dovranno chiarire se tra i due esistono dei trascorsi o si è trattata, come riferito, di un’aggressione occasionale. Se così fosse la storia assumere un risvolto preoccupante sul piano sociale. La descrizione sommaria dell’aggressore è stata fornita da quanti si sono trovati per caso sul luogo dove è avvenuto il fatto. Sarebbe un 50 enne del posto. Alcuni testimoni hanno infatti riferito che in uomo, a bordo della propria auto, avrebbe fermato il giovane per chiedere alcune informazioni. Quest’ultimo, avvicinatosi al finestrino, sarebbe stato aggredito a suon di pugni.  Ma la vicenda è  ancora tutta da ricostruire. Per questo tutti gli accertamenti sono in corso.

Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.