e-morta-liliana-de-curtis,-la-figlia-di-toto-aveva-89-anni

È morta Liliana De Curtis, la figlia di Totò aveva 89 anni

A 89 anni è morta Liliana De Curtis, nella sua Roma, probabilmente con ultimo sorriso rivolto al padre Antonio che tanto aveva amato e tanto faceva parte del suo vissuto. Senza mai essere ingombrante.

Lei, la figlia di Totò, custodiva con amore il ricordo del principe Antonio De Curtis, così nobile e così popolare, maestro della risata e del teatro. Liliana si è spenta nella sua casa a Roma e dopo il rito funebre la sua salma sarà trasportata a Poggioreale, dove si trova la cappella di famiglia.

Accanto a lei c’era sua figlia Elena Anticoli De Curtis, che ha reso noto all’Adnkronos che i funerali si terranno domenica 5 giugno alle 0re 11 presso la chiesa di Santa Maria dei Vergini di Napoli.

La figlia Elena, inoltre, ha affidato all’Ansa il suo personale messaggio d’amore per la madre. Ecco il testo:

“Mamma, la prima parola che pronunci. Mamma, quando ti chiamo, ti vedo correre verso di me, mi prendi in braccio, mi guardi e mi abbracci forte forte al tuo petto. Mamma so che ci sei sempre con me, il calore del tuo corpo mi accompagnerà a vita. Oggi mi fai piangere, ma fino a ieri mi hai fatto sorridere. La vita é fatta di opposti: gioia e dolore, vita e morte, sonoro e muto, giorno e notte. Sono due assi che si incrociano e in quel punto centrale é racchiusa l’essenza della vita: l’amore. Senza amore la vita perde il suo significato. Mentre scrivo sento il tuo respiro flebile e stanco, a breve questo respiro non lo udirò più, ma mi pervaderà il sollievo, sollievo perché la tua sofferenza é terminata, apparterrai alla morte, sei diventa seria hai abbandonato le pagliacciate dei vivi. Grazie mamma, mi hai permesso di starti accanto fino alla fine, mi hai permesso di restituirti tutto l’ammore di cui mi hai ricoperto. Ti voglio bene assaje”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE – L’articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.