dirigente-aqp-“obbliga”-a-seguire-il-comizio-del-pd,-piemontese-replica:-“il-messaggio-e-un-fake”

Dirigente Aqp “obbliga” a seguire il comizio del Pd, Piemontese replica: “Il messaggio è un fake”

Furore (M5S) solleva la questione pubblicando un post con il messaggio di whatsapp in questione, Calenda e Ceccardi rincarano le critiche. Il diretto interessato si difende e spiega la falsa comunicazione

13 Settembre 2022

Redazione online

FOGGIA – «Una funzionaria pubblica obbliga funzionari e colleghi dipendenti di una partecipata regionale a partecipare ad un comizio di un Assessore regionale e di un leader di partito che governa la stessa regione. Mi auguro che il Pd di Foggia prenda le distanze da questa iniziativa e chiarisca immediatamente circa questa circostanza». Così l’eurodeputato pugliese del M5s, Mario Furore, in un post su Fb dove pubblica un messaggio WhatsApp di «una ex consigliera del Pd di Foggia ai suoi colleghi dell’Acquedotto pugliese per obbligarli a invitarli al comizio di Letta e Raffaele Piemontese». “Pensate un po’ che abominio» commenta l’esponente pentastellato che domani prenderà parte all’incontro elettorale del leader M5s, Giuseppe Conte a Foggia: «vi aspetto in maniera libera per ascoltare un altro tipo di politica. Una politica che non si pone in maniera così arrogante rispetto i propri cittadini».

Calenda, esposto su dg che “obbliga” ad evento Pd

«Ma tu ti rendi conto Enrico Letta? Il Direttore Generale di un ente pubblico che manda un whatsapp ordinando la presenza obbligatoria per un evento di partito? Hai qualcosa da dire in proposito. Intanto noi faremo fare un esposto». Lo scrive su Twitter il leader di Azione, Carlo Calenda, rilanciando lo screenshot di un messaggio del “direttore generale dell’acquedotto pugliese» ai dipendenti.

Ceccardi (Lega), in Puglia obbligatori comizi del Pd

«In Puglia per i dipendenti di alcune società, come Acquedotto pugliese, gli incontri elettorali del Pd sono obbligatori. Il governatore Michele Emiliano definisce la sua regione la «Stalingrado d’Italia» e minaccia il centrodestra». Lo scrive in un tweet l’eurodeputata della Lega, Susanna Ceccardi commenta i messaggi che sarebbero stati inviati dalla dg di Acquedotto Pugliese per sollecitare la «presenza obbligatoria» ad un comizio elettorale del Pd in regione.

Piemontese, messaggio fake su obbligo a partecipare a mio comizio

Il vicepresidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, candidato alla Camera per il Pd, in una nota comunica che sui social sta circolando un messaggio falso con cui una funzionaria dell’Acquedotto pugliese, di intesa con la direttrice generale dell’azienda, avrebbe invitato i dipendenti Aqp a partecipare a un comizio di Piemontese sostenendo che la partecipazione fosse «obbligatoria». Lo screenshot del messaggio, che sarebbe falso, è stato pubblicato su Facebook anche dall’eurodeputato M5S Mario Furore, il quale scrive: «Pensate un po’ che abominio». Piemontese precisa che la persona a cui viene attribuito il messaggio «mi ha comunicato che si è recata alla Questura di Foggia per denunciare alla Polizia la falsificazione di un messaggio Whatsapp con il suo nome e la sua foto-profilo. Non ho mai neanche pensato di chiamare la direttrice generale di Acquedotto Pugliese, una donna che interpreta il suo ruolo con rigore e professionalità al di sopra di ogni sospetto». «Come è noto a tutti, per scelta etica di amministratore e per mia storia politica personale – precisa Piemontese – ho sempre rigettato e combattuto l’utilizzo strumentale delle istituzioni».

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.