diretta-giro-d’italia-2022-live:-il-gruppo-sottovaluta-la-fuga.-presenti-hirt-e-martin-con-6’30”-di-vantaggio

DIRETTA Giro d’Italia 2022 LIVE: il gruppo sottovaluta la fuga. Presenti Hirt e Martin con 6’30” di vantaggio

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

CLASSIFICA GENERALE GIRO D’ITALIA 2022

15.27 Sale a 38″ il vantaggio del quartetto di testa. 54 km al traguardo.

15.24 Arriva il ritiro del belga Harm Vanhoucke (Lotto-Soudal).

15.22 32″ di vantaggio per Gall, Van der Poel, Covi e Martin. 6’33” sul gruppo maglia rosa, sempre tirato a ritmi regolari dalla Ineos-Grenadiers di Carapaz.

15.21 60 km all’arrivo.

15.20 Simon Yates si stacca dal gruppo maglia rosa.

15.18 La penultima salita del Passo del Vetriolo, 11,8 km al 7,7% di pendenza media e punta del 12%, ci dirà se la fuga potrà andare o meno in porto. Se uno dei fuggitivi iniziasse l’ultima ascesa del Menador con più di 3 minuti di vantaggio, allora potrebbe anche farcela ad arrivare al traguardo.

15.17 Gall, Covi e Martin si riportano su Van der Poel. Questo quartetto ha guadagnato 16″ sugli altri fuggitivi. Plotone principale a 6’23”.

15.15 Guillaume Martin prova a lanciarsi all’inseguimento di Van der Poel insieme a Covi.

15.14 Allunga in solitaria Van der Poel. Vuole dare spettacolo prima che inizino le salite, quasi certamente troppo dure per le sue caratteristiche.

15.13 Come sempre Van der Poel è tra i più attivi e non lesina energie.

15.10 Felix Gall e Nicolas Prodhomme (AG2R), Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix), David De la Cruz (Astana), Santiago Buitrago (Bahrain-Victorious), Filippo Zana e Luca Covili (Bardiani-CSF-Faizanè), Guillaume Martin (Cofidis), Simone Ravanelli (Drone Hopper), Hugh Carthy (EF), Lorenzo Fortunato (Eolo-Kometa), Attila Valter (FDJ), Jan Hirt (Intermarchè), Koen Bouwman, Gijs Leemreize, Sam Oomen (Jumbo-Visma), Antonio Pedrero (Movistar), Mauri Vansevenant (Deceuninck-Quick-Step), Damien Owson (Bike-Exchange), Thymen Arensman (DSM), Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) e Alessandro Covi (UAE Emirates) sono i corridori che compongono la fuga. 6’29” di vantaggio sul gruppo.

15.07 Mancano 69 km all’arrivo. Mancano una ventina di km al traguardo volante di Pergine Valsugana. Subito dopo inizierà il Passo del Vetriolo.

15.06 Breve sosta per Vincenzo Nibali per un bisognino fisiologico.

15.05 Si ricompatta il gruppo dei fuggitivi. Hirt e Arensman si sono incaricati del ricongiungimento.

15.03 Attenzione a Hirt: in classifica generale è 9° a 7’42”. Al momento, virtualmente, sarebbe già 5° ed avrebbe scavalcato anche i nostri Nibali e Pozzovivo.

15.02 A 14″ dalla vetta il secondo gruppetto guidato da Hirt. Gruppo maglia rosa a 6’15”, la Ineos si è praticamente fermata.

15.00 Buongiorno amici di OA Sport da Federico Militello. Seguiremo insieme questa parte finale della Ponte di Legno-Lavarone. Buon divertimento.

14.57 Il resto del gruppo iniziale è ora a 20″ dai battistrada.

14.57 Davanti ora sono rimasti Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix), Koen Bouwman, Sam Oomen, Gijs Leemreize (Jumbo-Visma), Hugh Carthy (EF Education-Easy Post), Giulio Ciccone, (Trek-Segafredo), Antonio Pedrero (Movistar), Mauri Vansevenant (QuickStep), Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa), Alessandro Covi (UAE Emirates) e Guillaume Martin (Cofidis).

14.55 L’accelerazione di Leemreize subito dopo lo scollinamento ha rotto il gruppo in fuga, formando due tronconi.

14.54 Transita con 5′ di ritardo il gruppo al GPM.

14.51 Brutta caduta per Santiago Buitrago! Il colombiano è finito in terra in questo tratto di discesa, fatto fortissimo per l’accelerazione di Leemreize e Bouwman.

14.50 Accelerazione degli uomini Jumbo subito dopo lo scollinamento. Inizia ora un tratto di saliscendi.

14.48 Parte Koen Bouwman! L’olandese va a prendersi i 9 punti, non può nulla Ciccone che deve accontentarsi dei 4 punti del secondo piazzato.

14.46 Si avvicina il GPM e si fanno vedere in testa i tre contendenti Diego Rosa, Giulio Ciccone e Koen Bouwman.

14.45 Manca 1 km allo scollinamento.

14.43 Ritmo piuttosto tranquillo sia nel gruppo di testa che nel gruppo Maglia Rosa. La salita è piuttosto dura e nessuno ha deciso di forzare.

14.41 Continuano a collaborare i fuggitivi. Distacco del gruppo che ora si avvicina ai 5′.

14.39 Tratto centrale di salita un po’ più semplice. Pendenze che torneranno a crescere nell’ultimo km.

14.37 Ricordiamo che il GPM di Giovo è catalogato come un 3a categoria, quindi in palio ci sono 9 punti per il primo a transitare. Bouwman ha un vantaggio di 68 punti su Ciccone, che potrebbe dover sprintare anche qui se vuole rimontare.

14.35 Non ci sono grandi accelerazioni per ora tra gli attaccanti, che rimangono compatti in questi primi km di salita.

14.33 Inizia la salita di Giovo per i fuggitivi. Subito pendenze importanti.

14.32 Aumenta ancora il distacco del gruppo, salito ora a 4’30”.

14.30 Il gruppo sta passando ora per Mezzolombardo, paese di Samuele Rivi che transita in testa al gruppo salutando i suoi conterranei.

14.27 Grande lavoro da parte dei tre Jumbo-Visma in fuga.

14.25 Aumenta in questo frangente il margine dei fuggitivi. 3’45” il distacco segnalato.

14.22 Mancano 8 km all’inizio della salita di Giovo. GPM di 3a categoria, 6 km piuttosto duri al 6,7% di pendenza media. Potrebbe fare un po’ di selezione tra gli uomini di testa.

14.20 Rimane stabile il vantaggio dei 25 attaccanti. La INEOS non sembra intenzionata a lasciare più di 3′ in questa fase.

14.17 Ora ha ripreso a piovere leggermente sul percorso.

14.16 100 km alla fine della tappa numero 17!

14.15 Rientrano in gruppo i velocisti, staccati nei primi km. Oggi potrebbe essere una giornata più semplice rispetto a ieri, quando Demare, Cavendish e Gaviria sono arrivati al traguardo al limite del tempo massimo.

14.13 Ecco un’immagine dalla corsa che ritrae proprio i battistrada:

Les 25 en tête sont donc, pour rappel : Gall, Prodhomme, Van der Poel, De la Cruz, Buitrago, Zana, Covili, Martin, Ravanelli, Carthy, Camargo, Fortunato, Rosa, Valter, Hirt, Taaramäe, Bouwman, Leemreize, Oomen, Pedrero, Vansevenant, Howson, Arensman, Ciccone et Covi. pic.twitter.com/pbIo2DrWOV

— Le Gruppetto (@LeGruppetto) May 25, 2022

14.10 Per ora la INEOS non ha lasciato troppo spazio ai battistrada. Rimane sui 3′ il vantaggio, se dovesse rimanere tale non sarebbe impossibile vedere i big lottare anche per la tappa nel finale.

14.08 Continua ad essere in discesa la strada di avvicinamento alla salita di Giovo.

14.05 Ricordiamo la composizione del gruppo dei 25 attaccanti: Thymen Arensman (DSM), Jan Hirt, Rein Taaramae (Intermarché), Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix), Felix Gall, Nicolas Prodhomme (AG2R Citroen), Filippo Zana, Luca Covili (Bardiani-CSF), Koen Bouwman, Sam Oomen, Gijs Leemreize (Jumbo-Visma), Alessandro Covi (UAE Emirates), Damien Howson (Bike Exchange), Hugh Carthy, Diego Camargo (EF Education-Easy Post), Giulio Ciccone, (Trek-Segafredo), Antonio Pedrero (Movistar), Mauri Vansevenant (QuickStep), Diego Rosa, Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa), David De la Cruz (Astana Qazaqstan), Santiago Buitrago (Bahrain-Victorious), Attila Valter (Groupama FDJ), Simone Ravanelli (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Guillaume Martin (Cofidis).

14.03 Rimane ora stabile sui 3′ il distacco del gruppo, tirato da Puccio e Swift.

14.00 Problema meccanico in gruppo per Jaakko Hänninen (AG2R Citroen), costretto a cambiare la bicicletta.

13.58 Corridori che si trovano nella meravigliosa cornice della Val di Non. Il Giro d’Italia offre sempre un incredibile spettacolo paesaggistico:

❤️#Giro #VisitTrentino pic.twitter.com/Q94SazfB1L

— Giro d’Italia (@giroditalia) May 25, 2022

13.56 Percordi 50 km. Ne mancano 30 all’inizio della salita di Giovo, GPM di 3a categoria.

13.54 Qualcuno dei fuggitivi inizia a svestire la mantellina. Tra di loro ce n’è uno che non l’ha mai neanche messa, sfidando le intemperie ed il freddo: Mathieu Van der Poel.

13.51 Diversi corridori molto interessanti tra gli attaccanti, a partire dagli italiani Giulio Ciccone, Lorenzo Fortunato ed Alessandro Covi. Da tenere d’occhio ovviamente Jan Hirt e Koen Bouwman, già vincitori in questo Giro, ma anche Hugh Carthy e Thymen Arensman, che ci sono andati molto vicini. Attenzione anche ad Attila Valter e Felix Gall,  due giovani di grande talento.

13.48 Superata la prima ora di corsa. Media oraria come sempre altissima: 46 km/h.

13.47 125 km al traguardo di Lavarone. Strada ancora in leggerissima discesa.

13.45 Fortunatamente per i corridori, il meteo ora è decisamente più favorevole. Ha smesso di piovere ed ogni tanti il sole fa capolino tra le nuvole.

13.43 In fuga ci sono i primi tre classificati nella speciale graduatoria della Maglia Azzurra, Keon Bouwman, Giulio Ciccone e Diego Rosa. Potrebbe esserci grande lotta tra questi corridori nel caso dovessero rimanere davanti nel finale.

13.41 Solo quattro i team non rappresentati in fuga. Oltre ad INEOS e BORA, squadre dei primi due in classifica, mancano all’appello Lotto-Soudal e Israel Premier Tech.

13.40 Il distacco del gruppo è salito ora a 3′. Andatura fatta dagli uomini INEOS, in particolare dal solito Salvatore Puccio.

13.37 Questa la composizione dettagliata del gruppo all’attacco: Thymen Arensman (DSM), Jan Hirt, Rein Taaramae (Intermarché), Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix), Felix Gall, Nicolas Prodhomme (AG2R Citroen), Filippo Zana, Luca Covili (Bardiani-CSF), Koen Bouwman, Sam Oomen, Gijs Leemreize (Jumbo-Visma), Alessandro Covi (UAE Emirates), Damien Howson (Bike Exchange), Hugh Carthy, Diego Camargo (EF Education-Easy Post), Giulio Ciccone, (Trek-Segafredo), Antonio Pedrero (Movistar), Mauri Vansevenant (QuickStep), Diego Rosa, Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa), David De la Cruz (Astana Qazaqstan), Santiago Buitrago (Bahrain-Victorious), Attila Valter (Groupama FDJ), Simone Ravanelli (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Guillaume Martin (Cofidis).

13.34 Completato l’inseguimento da parte di Rosa e De la Cruz.

13.33 Solito enorme lavoro di Mathieu Van der Poel in testa al gruppo all’attacco.

13.31 Si avvicinano molto rapidamente i due inseguitori, dovrebbero aggiungersi ai battistrada a breve.

13.30 Provano a partire dal gruppo anche Diego Rosa e David de la Cruz.

13.27 Occhio a Jan Hirt, vincitore di ieri, che è nono in classifica generale a 7’42” dalla vetta.

13.25 Gli altri uomini davanti: Prodhomme, Van der Poel, Buitrago, Zana, Covili, Martin, Ravanelli, Camargo, Fortunato, Valter, Hirt, Taaramäe, Bouwman, Leemreize, Oomen, Pedrero, Vansevenant, Howson, Ciccone.

13.23 Si stanno raggruppando tutti gli uomini al comando, un drappello di più di venti uomini.

13.20 Plotone a 1’51” dalla vetta.

13.17 150 chilometri all’arrivo.

13.14 In testa alla corsa sono in quattro: Carthy, Arensman, Gall e Valter.

13.11 Scollinamento dal Passo del Tonale, ora una discesa lunghissima.

13.09 Quasi impossibile al momento andare a delineare il drappello di testa, quando arriveranno gli aggiornamenti da Radiocorsa vi daremo la composizione.

13.06 Situazione in costante evoluzione, 160 chilometri all’arrivo.

13.03 Si è formato un drappello molto folto in testa alla corsa.

13.01 Il gruppo non lascia spazio, parte al contrattacco Bouwan con alla ruota Giulio Ciccone.

12.59 C’è anche Alessandro Covi davanti, mentre da dietro prova a rientrare Lorenzo Fortunato.

12.57 Si è già formato un primo tentativo al comando: ci sono Carthy, Arensman, Gall e Valter.

12.55 Il Passo del Tonale, che non è considerato come GPM, misura 8,6 chilometri al 6,3% di pendenza media.

12.52 I velocisti ovviamente iniziano a staccarsi.

12.50 Il primo vero allungo è di Erik Fetter, ungherese della Eolo-Kometa.

12.47 Andatura subito alta, iniziano gli scatti.

12.45 SI PARTE! INIZIATA LA TAPPA!

12.41 Lotta prevista ovviamente anche per la Maglia Azzurra, che veste l’olandese Koen Bouwman (Jumbo-Visma).

12.38 Pochissimi minuti allo start, oggi tensione altissima.

12.35 Tanti corridori sono già vicini alla macchina della giuria, pronti a scattare sin dal via.

12.30 Sta partendo ora il tratto di trasferimento, tutti i corridori con la mantellina, vista la forte pioggia.

12.27 Da capire anche come si muoveranno gli uomini che vorranno andare in fuga, ci attendiamo un Giulio Ciccone all’attacco.

12.23 Oggi dovrà stare attento Richard Carapaz con la sua Ineos Grenadiers: Bora-hansgrohe e Bahrain-Victorious potrebbero inventarsi qualcosa per mettere in difficoltà la Maglia Rosa.

12.19 Non sono stati annunciati ritiri oggi. Fino ad ora 21 atleti hanno lasciato la Corsa Rosa.

12.17 Pioggia battente al villaggio di partenza, sarà durissima per i corridori affrontare tutta la tappa.

12.13 Oltre alle salite, oggi una difficoltà molto importante: è arrivata per la prima volta in modo continuo la pioggia sulla corsa.

12.10 Il via ufficiale è previsto alle 12.40, ovviamente preceduto da un tratto di trasferimento.

12.07 Attenzione dunque sin dalla partenza, sarà un via davvero durissimo, affrontato sicuramente a grandi velocità.

12.05 Avvio in salita fino allo scollinamento del Passo del Tonale, poi una lunga contropendenza porterà il gruppo ai piedi dell’ascesa di Giovo (5,9 km al 6,8%). Due GPM di prima categoria faranno da sfondo alla battaglia tra capitani, nello specifico il Passo del Vetriolo (11,8 km al 7,7%) e il Menador (7,9 km al 9,9%). L’asperità conclusiva terminerà a 8 km dal traguardo.

12.02 Appuntamento oggi con 168 chilometri piuttosto impegnativi: partenza da Ponte di Legno e arrivo a Lavarone, conditi da ben 3730 i metri di dislivello.

12.00 Buongiorno e benvenuti alla diretta live della diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2022.

Buongiorno e benvenuti amici e amiche di OA Sport alla DIRETTA LIVE del Giro d’Italia 2022. Dopo la durissima frazione di ieri i corridori monteranno in sella per affrontare altri 168 chilometri piuttosto impegnativi: partenza da Ponte di Legno e arrivo a Lavarone, ben 3730 i metri di dislivello lungo il percorso della diciassettesima tappa.

Avvio in salita fino allo scollinamento del Passo del Tonale, poi una lunga contropendenza porterà il gruppo ai piedi dell’ascesa di Giovo (5,9 km al 6,8%). Due GPM di prima categoria faranno da sfondo alla battaglia tra capitani, nello specifico il Passo del Vetriolo (11,8 km al 7,7%) e il Menador (7,9 km al 9,9%). L’asperità conclusiva terminerà a 8 km dal traguardo.

La maglia rosa Richard Carapaz (Ineos-Grenadiers) proverà a difendere i 3” di vantaggio sull’australiano della Bora-Hansgrohe Jai Hindley. Vedremo se i loro diretti inseguitori Joao Almeida (UAE Team Emirates) e Mikel Landa (Bahrain-Victorious) riusciranno ad accorciare il divario nella generale, mentre l’Italia affida ancora una volta le sue speranze all’intramontabile Vincenzo Nibali.

Giro d’Italia 2022: Jan Hirt si impone nel tappone, classifica apertissima con Carapaz che resta in Maglia Rosa

Partenza del segmento fissata alle 12.40, le fatiche dei corridori dovrebbero esaurirsi pochi minuti dopo le 17.00. Attraverso la DIRETTA LIVE curata da OA Sport disporrete di tutti gli aggiornamenti in tempo reale: rimanete in nostra compagnia. A più tardi e buon divertimento!

Foto: Lapresse

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.