cresce-variante-delta-grazie-a-tifo-e-vacanze.

Cresce variante delta grazie a tifo e vacanze.

La redazione

E’ allarme variante delta in Europa che si diffonde in particolare attraverso i tifosi ed i vacanzieri.

Le autorità sanitarie finlandesi riferiscono di numerosi casi di contagio tra i quattromilacinquecento tifosi che si sono recati in Russia per sostenere la nazionale.

Ad una settimana dal ritorno in Finlandia sono stati accertati 481 casi confermati tra i passeggeri di ritorno dalle partite a San Pietroburgo e 165 casi secondari. Tytti colpiti dalla variante delta.

La autorità sanitarie dei Paesi Bassi riferiscono invece di un notevole aumento dei casi tra gli studenti di ritorno da Palma di Maiorca (Spagna) e dall’Algarve (Portogallo). Tutti hanno confermato di aver partecipato ad attività di svago, come concerti e feste.

Il timore nel nostro Paese è che l’allentamento delle misura di prevenzione, tipico dei periodi di vacanze, senza un contestuale aumento del numero di sottoposti all’intero ciclo di vaccinazioni possa provocare una nuova ondata di contagi, con conseguenti ricoveri ospedalieri e decessi.

E a proposito di questa sera e della finale che vede l’Italia contrapposta all’Inghilterra, il nostro Ministro della Speranza raccomanda: “Sarà una giornata straordinaria per lo sport italiano. Terminano gli europei di calcio ed il torneo di Wimbledon con gli azzurri grandi protagonisti. È una bella gioia dopo mesi terribili. Anche in questi momenti di orgoglio nazionale non dimentichiamo mai che la nostra ‘partita’ per sconfiggere il Covid non è ancora vinta. Sosteniamo i nostri campioni con responsabilità, ricordando le regole del distanziamento e utilizzando correttamente le mascherine”.

Noi de lavoceews.it, nell’augurare allo sport ed agli sportivi italiani una giornata fantastica con gli appuntamenti del tennis e del calcio, ci associamo alla raccomandazione alla prudenza. Non trasformiamo una festa in una tragedia.

Per commenti, precisazioni ed interventi potete utilizzare il “Lascia un commento” a piè dell’articolo, o scrivere alle e-mail info@lavocenews.it della redazione o direttore@lavocenews.it, per seguirci su Facebook potete mettere cortesemente il “mi piace” sulla pagina La Voce News o iscrivervi al gruppo lavocenews.it grazie.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *