chiesti-sei-anni-per-berlusconi-nel-ruby-ter

Chiesti sei anni per Berlusconi nel Ruby ter

La redazione

Il pezzo sulla requisitoria del Pm Luca Gaglio, che analizza la personalità di Karima El Marough, nota come Ruby, pubblicato ieri va completato con le richieste della procura di Milano alla fine del dibattito. Provvediamo.

Sei anni di reclusione è la pena chiesta per Silvio Berlusconi (in copertina con la compagna) nel processo Ruby ter.Il Cavaliere è imputato per corruzione in atti giudiziari. La pubblica accusa, rappresentata in aula dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano e dal pm Luca Gaglio, ritiene che Berlusconi abbia corrotto, pagando oltre 10 milioni di euro, a Karima El Marough, la giovane marocchina nota come “Ruby”, diverse altre cosiddette “olgettine” ed altri ospiti delle feste di Arcore, ascoltati successivamente come testimoni nel processo Ruby che si concluse con l’assoluzione definitiva di Berlusconi in Cassazione.
In sostanza i magistrati milanesi sono certi, alla luce delle prove esibite, che l’ex premier abbia “comprato” con soldi, case, auto ed altri benefici il silenzio delle “olgettine” dei festini del “bunga bunga”, per ottenere da loro testimonianze false o reticenti in Tribunale e non rivelare in aula (od alla stampa) i retroscena “piccanti” del “bunga bunga” di Arcore.

Berlusconi, afferma l’accusa (il pm Gaglio), “decise di pagare per il silenzio e per le menzogne” tanto che in cambio “a queste ragazze era stato assicurato che sarebbero state a posto, con un reddito di 2.500 euro mensili e una casa”.

Richiesta anche la confisca di 10 milioni e 846 mila euro milioni di euro a Silvio Berlusconi, cifra che equivale alle somme di denaro versate da Berlusconi a favore di “Ruby”, delle altre “olgettine” e di vari ospiti dei festini di Arcore.
Richiesta di assoluzione, unicamente per per Luca Pedrini, ex portavoce di Nicole Minetti al consiglio regionale della Lombardia. La procura ha poi chiesto confische non solo di 11 milioni a Berlusconi, ma anche di 5 milioni per Ruby e di altri 3 per il suo ex compagno Risso. Quanto alle olgettine e agli altri imputati per i quali è stata chiesta la condanna dalla procura di Milano, rischiano tutti di vedersi confiscare complessivamente circa 2,7 milioni di euro.

Matteo Salvini commenta su Facebook: “Altro processo, altra richiesta di condanna per Berlusconi per il caso Ruby. Ma basta, non se ne può più! 12 giugno, con i SI’ ai referendum la giustizia cambia”.

Fossimo nei panni di Berlusconi (che economicamente non ci dispiacerebbe), ora si che saremmo preoccupati: Salvini non ne ha mai azzeccata una sui processi.

Per seguirci su Facebook mettete il “mi piace” sulla pagina La Voce News o iscrivetevi al gruppo lavocenews.it. Grazie.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.