che-fine-ha-fatto-hachim-mastour?-l’ex-italiano-non-e-tra-i-convocati-del-marocco-ai-mondiali

Che fine ha fatto Hachim Mastour? L’ex italiano non è tra i convocati del Marocco ai Mondiali

Vi ricordate di Hachim Mastour? La tanto decantata “stellina” che, in tenerissima età, aveva subito iniziato a far parlare di sé con un talento che si diceva “cristallino” e pronto ad esplodere nel grande calcio. Il nativo di Reggio Emilia era balzato sotto la luce dei riflettori già a 14 anni, con il Milan che si era assicurato le sue prestazioni, vincendo un vero e proprio derby di mercato contro i “cugini” dell’Inter.

Da quel momento in avanti, tuttavia, il fantasista si è letteralmente perso nei meandri del calcio. Ma, che fine ha fatto, quindi, il classe 1998? Le promesse sono state tutte ampiamente non mantenute e ci ricordiamo di Hachim Mastour più per i video fuori dal campo nei quali si destreggiava palleggiando con qualsiasi cosa gli venisse offerto, piuttosto che per quanto faceva sui manti erbosi. Bene, ora è giunto il momento di rispondere alla domanda che ruota attorno a questo articolo. Hachim Mastour ha firmato per il Renaissance Club Athletic Zemamra, club che milita nella “Botola 2”, ovvero la seconda divisione del Marocco. Il suo percorso nel calcio, dopotutto, è stato un continuo “downgrade”. Dopo non aver collezionato presenze nel Milan dal 2013 al 2015, il giocatore uscito dalle giovanili della Reggiana è andato in prestito al Malaga nel 2015-16 (una presenza e zero gol), quindi è stata la volta dello Zwolle in Olanda nel 2016-2017 con 6 apparizioni e zero reti.

Tornato al Milan, non tocca il campo nella stagione 2017-2018, prima di chiudere con i rossoneri e, nel 2018-2019, di sbarcare in Grecia, nel Lamia. Anche in questo caso nessun gol a lato di sei presenze. A questo punto Mastour decide di tornare in Italia. Nell’ottobre del 2019 firma con la Reggina in Serie C, ma non colleziona che una presenza. Nella stagione successiva, fino a gennaio 2021, rimane nei calabresi, con 11 apparizioni in Serie B, ma ancora una volta nessuna rete. Nel gennaio del 2021 passa al Carpi, in Serie C, e chiude un buon girone di ritorno con 10 match giocati e una rete. Messo in archivio anche il capitolo con gli emiliani, ecco un anno senza squadra, interrotto, come detto, con l’approdo al Renaissance Zemamra nella Serie B marocchina di poche settimane or sono.

Ma, a quanto pare, “tornare alle origini” sta facendo bene all’ex “talentino” del calcio italiano (lasciato ufficialmente nel 2015 vestendo la maglia del Marocco per una singola partita). La squadra nella quale milita è prima in campionato e Hachim Mastour ne è capitano e idolo del pubblico. Una crescita che sta portando di nuovo i riflettori su questo ragazzo che, dopotutto, ha solamente 24 anni. Al momento, come scrive Fanpage, gli interessi sarebbero del Raja Casablanca, squadra di prima fascia nella massima serie del Marocco, ma occhio ad un possibile ritorno in Italia. Dopo tante occasioni sprecate, potrebbe essere davvero la volta buona per Hachim Mastour?

Foto: LaPresse

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *