carlo,-infermiere:-“continuiamo-ad-essere-figli-di-un-dio-minore,-soprattutto-d’estate”.

Carlo, Infermiere: “continuiamo ad essere figli di un dio minore, soprattutto d’estate”.

La lettera d Carlo, Infermiere, riapre la discussione sul demansionamento: “continuiamo ad essere figli di un dio minore, soprattutto d’estate”.

Egr. Dott. Del Vecchio,

ci conosciamo da anni, da quando studiavamo Infermieristica nella stessa città. Ci siamo dilungati spesso, quando eravamo studenti, sugli obiettivi futuri e sulla necessità di rilanciare una professione legata a troppi “scheletri” del passato.

Già da studenti ci impegnavamo per capire come superare gli ostacoli e come aiutare i colleghi già formati ed operanti a non essere “figli di un dio minore”. Purtroppo sono passati diversi lustri dalle nostre chiacchierate, ma nulla è cambiato e i fenomeni di demansionamento/deprofessionalizzazione sono aumentati a dismisura, con una classe infermieristica che non è in grado di capire e di protestare.

Oggi da sindacalista me ne rendo sempre più conto e mi rendo conto di quanto sia pericoloso più l’Infermiere Dirigente del Medico. E sì perché i principali problemi legati allo sfruttamento e allo stress sono dovuti proprio alla incapacità manageriale di molti colleghi passati dalle corsie alle dirigenze (non tutti per fortuna).

Sembra quasi che si siano dimenticati da quale realtà provengono e che la loro “emancipazione” sia solo di natura economica, ma non certo professionale.

I peggiori dirigenti infermieri, poi, si manifestano maggiormente d’estate, quando la gente è in ferie e quando negli ospedali accade di tutto:

  • colleghi non sostituiti;
  • doppi turni;
  • riposi saltati;
  • trasferimenti improvvisi di reparto;
  • contratti non rinnovati ai precari.

Ho proprio l’impressiono che effettivamente non siamo “figli di Dio”, soprattutto nel periodo estivo.

Non me ne vogliono i Dirigenti Infermieri, ma le cose devono iniziare a cambiare, perché se non cambiamo sarà tutta l’Infermieristica a soccombere, mentre le altre Professioni Sanitarie e persino gli Operatori Socio Sanitari (OSS) si evolvono e ci fregano spazi assistenziali. E fanno bene a farlo!

Grazie per lo spazio che mi dedicherai e ti saluto fraternamente. Quando sei a Rimini fatti vivo!

Carlo L., Infermiere e Dirigente sindacale

L’articolo Carlo, Infermiere: “continuiamo ad essere figli di un dio minore, soprattutto d’estate”. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *