atp-finals-2022,-felix-auger-aliassime-batte-rafa-nadal-e-si-rilancia,-spagnolo-quasi-eliminato

ATP Finals 2022, Felix Auger-Aliassime batte Rafa Nadal e si rilancia, spagnolo quasi eliminato

La terza giornata delle ATP Finals di Torino comincia con il sorriso di Felix Auger-Aliassime ed il viso deluso di Rafa Nadal. Il tennista canadese si sblocca nel torneo di fine anno superando la prima testa di serie della competizione con il punteggio di 6-3 6-4 e tenendo ancora aperta la porticina per qualificarsi alle semifinali, che dipenderà dal match di giovedì con Taylor Fritz; quasi nulle invece le chance del 22 volte campione Slam, che oltre a battere Casper Ruud avrebbe bisogno di numerose condizioni in suo favore.

Il nordamericano è stato per lungo tempo padrone della partita, grazie anche alle sue percentuali al servizio. Difatti, quando è riuscito a mettere la prima è stato devastante, con 9 punti concessi (39/48) e ben 15 ace messi a segno. Per lui anche una miriade di vincenti, 32, e la bravura di approfittare di un Nadal troppo dipendente dalle sue condizioni fisiche per poter rappresentare una seria minaccia: per il maiorchino 18 errori non forzati, parecchi in fase di scambio. 

L’inizio di Rafa è arrembante. L’iberico prova subito a mettere in difficoltà il giovane dirimpettaio, procurandosi due palle break in apertura che vengono immediatamente cancellate. Lo stesso copione accade nel settimo gioco, con Auger-Aliassime che è bravissimo a rimanere lucido grazie anche alla sua ottima resa con la prima (solo un punto concesso nella prima frazione). E in un settimo game che appare interlocutorio sul 40-0 Nadal, cambia tutto. La battuta del maiorchino evapora, due doppi falli in fila instillano dubbi nella mente del campionissimo che, con una sequela di errori non degna del suo essere, presta il fianco al canadese che ringrazia, prende il break e chiude la frazione.

Novak Djokovic giocherà gli Australian Open 2023! Cancellato il ban per l’ingresso nel Paese

Al rientro in campo Nadal non vuole saperne di mollare, ma dall’altra parte c’è un muro che ha raggiunto una nuova consapevolezza delle proprie capacità in questo autunno. Gli scambi si forzano e nel terzo gioco l’iberico è costretto ad altri errori che lo mettono di nuovo all’inseguimento. Auger-Aliassime ha anche la possibilità di raddoppiare il margine, ma un colpo di coda di un mai domo Rafa non glielo permette; lo spagnolo ce la mette tutta per rompere le uova nel paniere del suo giovane avversario, che rimane però freddo e chiude la partita con destrezza.

Foto: LaPresse

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.