atletica,-massimo-stano-e-la-progressione-da-19’50”-per-vincere-i-mondiali.-2°-tempo-della-storia,-cosa-serviva-per-il-record-del-mondo?-regolamento-speciale

Atletica, Massimo Stano e la progressione da 19’50” per vincere i Mondiali. 2° tempo della storia, cosa serviva per il record del mondo? Regolamento speciale

Massimo Stano ha conquistato la medaglia d’oro nella 35 km di marcia ai Mondiali 2022 di atletica leggera. L’azzurro si è imposto sulle strade di Eugene (Oregon, USA) al termine di una gara condotta in maniera autorevole e risolta con una progressione stellare negli ultimi cinque chilometri, dove ha messo in ginocchio i quattro avversari che erano rimasti con lui fino a quel momento.

Il parziale degli ultimi 5000 metri è vertiginoso: Massimo Stano ha coperto quella distanza in addirittura 19:50, un tempo folle che spiega le ragioni del successo ed è emblema dell’eccezionale tenuta fisica, nonché della perfetta distribuzione delle forze, del Campione Olimpico della 20 km di marcia. Il nostro portacolori ha concluso la gara con il tempo di 2h23:14, ovvero la seconda prestazione di tutti i tempi su questa distanza.

L’EROE DEI DUE MONDI! Massimo Stano colossale oro iridato nella 35 km di marcia, Italia in trionfo dopo 19 anni!

Meglio di lui ha fatto soltanto il russo Vladimir Kanaykin, che il 19 febbraio 2006 fu capace di un superbo 2h21:31 a Sochi (Russia). Va precisato che al momento non c’è ancora un record del mondo di marcia: la Federazione Internazionale ha reso ufficiale questa disciplina soltanto dalla stagione in corsa (e la vedremo anche alle Olimpiadi di Parigi 2024), ha definito che il nuovo record del mondo sarà ritenuto tale soltanto se sarà pari o inferiore al tempo di 2h22′.

Foto di FIDAL COLOMBO/FIDAL

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.