assegno-unico-2023:-isee-obbligatorio-per-il-rinnovo?

Assegno unico 2023: ISEE obbligatorio per il rinnovo?

6‘ di lettura

Assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio per il rinnovo della prestazione? In questa breve guida andremo a rispondere nel dettaglio a questa domanda che si stanno ponendo numerose famiglie con figli a carico (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice:

Assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio per il rinnovo? La risposta

Assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio per il rinnovo? Come ben sappiamo la prestazione dell’assegno unico e universale è stata introdotta per la prima volta tra le misure a sostegno di famiglie nel 2021 e l’importo corrisposto varia a seconda di numerosi fattori, tra cui la numerosità del nucleo e il reddito, quindi l’ISEE. Per questo motivo è caldamente consigliato provvedere a rinnovare l’ISEE all’inizio dell’anno.

Non solo l’ISEE è importantissimo in caso di redditi sotto i 40 mila euro per percepire una somma più elevata, ma anche per ottenere più prestazioni di sostegno corrisposte dall’Inps, come ad esempio il reddito di cittadinanza, la carta acquisti ecc.

Leggi anche: Assegno unico 2023, più soldi per chi perde l’Rdc?

Riassumendo, assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio per il rinnovo? La risposta è no, perché di fatto il sostegno viene corrisposto alle famiglie su domanda, anche senza ISEE, anche se però, in caso di mancata consegna del documento, Inps eroga ai nuclei l’importo minimo in assoluto, dunque, quello che spetterebbe a coloro che hanno redditi superiori a 40 mila euro.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio per il rinnovo? Come cambia nel 2023

Abbiamo visto che alla domanda assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio per il rinnovo? La risposta è negativa, dunque, l’ISEE è sempre consigliabile, ma non indispensabile ad ottenere il sostegno, ma veniamo a noi, come cambia la misura nel 2023?

Ad oggi quello che sappiamo è che la misura dell’assegno unico e universale sarà soggetta a rivalutazione sulla base dell’inflazione, dunque, che gli importi aumenteranno da 175 a 196 euro per chi percepisce il massimo e ha un ISEE basso, ma gradualmente saranno incrementati anche per chi ha ISEE alti che superano i 40 mila euro (o che non hanno consegnato il documento all’Inps), che passeranno da 50 a 55 euro a figlio nel 2023.

Leggi le tabelle con tutti gli importi dell’assegno unico, controlla se ti stanno pagando tutte le maggiorazioni dell’assegno universale, vedi come funziona per chi è disoccupato e come cambiano le cifre dell’assegno unico con i figli con disabilità

Ma non è tutto, poiché dall’anno prossimo, con la rivalutazione del 7.3%, sarà rivalutata anche la stessa soglia dell’ISEE che da 15 mila euro passerà a 16 mila euro, dunque, sarà allargata di mille euro la soglia entro cui percepire il massimo.

Leggi anche: Assegno Unico 2023, aumenta senza ISEE?

Tra l’altro, è stato confermato anche per il 2023 un aumento degli importi per chiunque abbia figli disabili a carico, che da 50 euro è passato a 80 euro. Questo vale, però, per i soli figli maggiorenni, cioè quelli che hanno un’età compresa tra i 18 e i 21 anni.

Inoltre, occorre sottolineare che in Legge di Bilancio 2023 sono stati previsti, oltre agli aumenti dovuti alle rivalutazioni, anche altri aumenti per assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio, come ad esempio l’aumento del 50% del totale dell’assegno per il primo anno di vita del bambino, che sarà esteso a tre anni per tutte quelle famiglie che sono considerate numerose, dunque, che hanno tre o più figli a carico.

Leggi anche: Assegno unico dicembre con Rdc: quando arriva?

Assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio per il rinnovo, come richiedere il documento

L’ISEE non è obbligatorio per il rinnovo dell’assegno unico e universale, ma è consigliabile per chi ha redditi non superiori a 40 mila euro, così da percepire un importo più elevato. Ma come si fa ad ottenere il documento?

Leggi anche: Assegno unico di dicembre: nuova data di pagamento

Sul sito dell’Inps si legge:

“L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) è un indicatore che serve a valutare e confrontare la situazione economica delle famiglie.”

Per richiederlo basta consegnare la DSU, la dichiarazione sostitutiva unica:

  • all’ente che eroga una prestazione sociale agevolata di interesse del cittadino;
  • al Comune;
  • a un Centro di Assistenza Fiscale, CAF;
  • online all’INPS attraverso il servizio dedicato (premere questo link e andare infondo alla pagina e selezionare “Accedi al Servizio”).

Una volta consegnata la DSU l’ISEE sarà pronto in circa 10 giorni lavorativi.

Assegno unico 2023 e isee obbligatorio
Assegno unico 2023 e isee obbligatorio news

Assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio: come fare domanda per l’AU

Assegno unico 2023 e ISEE obbligatorio: come fare domanda per l’AU. Ricordiamo che Inps corrisponde l’assegno unico in automatico solamente ai percettori di reddito di cittadinanza, dunque, tutti gli altri sono costretti a presentare domanda all’Inps. Come fare? Semplice:

  • entrare sul sito ufficiale Inps nell’area dedicata al servizio e procedere con la compilazione guidata della domanda. È importante ricordare che in questo caso serve un’identità digitale tra SPID, CIE o CNS;
  • in alternativa potrete rivolgervi ad un istituto di patronato o ad un centro di assistenza fiscale.

Leggi anche: Assegno Unico 2023: quando fare domanda

Al momento di compilazione della domanda, anche se aiutati da un CAF o Patronato, vi sarà chiesto l’ISEE, in assenza del documento la domanda sarà inviata ugualmente ma verrà corrisposto l’importo minimo, anche se lo stesso potrà essere consegnato in un secondo momento. In questo caso, Inps aggiornerà la vostra richiesta e adeguerà l’importo alla soglia dell’ISEE.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram – Gruppo esclusivo
  2. WhatsApp – Gruppo base


Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram

Come funzionano i gruppi?


  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *