alba-parietti-e-selvaggia-lucarelli-in-tribunale:-le-accuse-reciproche

Alba Parietti e Selvaggia Lucarelli in tribunale: le accuse reciproche

Alba Parietti e Selvaggia Lucarelli hanno avuto la prima udienza in tribunale dopo le loro reciproche querele del 2017.

Selvaggia Lucarelli contro Alba Parietti

Selvaggia Lucarelli e Alba Parietti sono finite in tribunale in seguito a un’accesa lite tra loro scoppiata nel 2017. La prima a sporgere querela è stata Selvaggia Lucarelli, mentre la showgirl ha affermato di aver risposto con una “controquerela” per difendersi da quella della giornalista. “In vita mia non ho mai fatto causa a nessuno, non sono mai entrata in un aula di tribunale.

Mi ha dato fastidio quello che ha mistificato. Questa storia l’ha vista tutta Italia e lei la racconta in modo diverso. Vorrei ricordare che la querela l’ha fatta lei e io le sono dovuta andare dietro, per quanto mi riguarda questa storia poteva essere chiusa anni fa. Anzi per me non era mai cominciata. Sono state dette cose pesanti, che sono vecchia, finita e che non ho mai lavorato. Questi non sono punti di vista, ma sono offese profonde. Qualsiasi essere umano sarebbe ferito da quelle frasi”, ha dichiarato Alba Parietti, a cui Selvaggia Lucarelli avrebbe chiesto un risarcimento di 180mila euro per diffamazione.

Selvaggia Lucarelli: la replica

La Lucarelli ha affermato che Alba Parietti avrebbe dato a lei e al suo fidanzato dell’associazione a delinquere e a seguire ha detto: “Ero terrorizzata. Ho sofferto molto la situazione, perché non sono sempre forte e coriacea come appaio”. La prossima udienza si terrà il 7 ottobre e a quanto pare le due donne sarebbero ai ferri corti.

Selvaggia Lucarelli: lo scontro con la Parietti

Tra Selvaggia Lucarelli e Alba Parietti volarono parole forti nel corso della lite, e a seguire entrambe si querelarono reciprocamente per diffamazione. Chi delle due la spunterà in tribunale? Al momento sembra proprio che entrambe siano ancora convinte delle proprie posizioni.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *