addio-a-mario-mossa-prestigioso-gioielliere-|-la-voce-news

Addio a Mario Mossa prestigioso gioielliere | La Voce News

Ci ha lasciati Mario Mossa, decano dei commercianti di antico stampo. Un gioielliere famoso in tutto il sud.

In copertina Mario Mossa e sua moglie Ada.

Maria Catalano Fiore

E’ mancato, ad 84 anni, Mario Mossa, imprenditore, erede della più antica famiglia di gioiellieri del Sud Italia.

Era proprietario dei due prestigiosi punti vendita pugliesi: a Lecce in piazza Sant’Oronzo, a Bari nella centralissima via Sparano.

Una tradizione orafa, quella dei Mossa, lunga oltre un secolo, quando nel cuore della città antica di Bari il nonno apre una sua bottega orafa. Il suo erede Lorenzo, e soprattutto sua moglie Italia, ampliano l’attività diventando uno dei riferimenti del lusso, dell’eleganza e dello stile locale.

Negli anni ’70, è proprio Mario a prendere in mano, con passione e dedizione, le redini dell’attività apportando ulteriori innovazioni. Mario inserisce man mano gioielli di Brand prestigiose, Icone Russe antiche ed includendo anche orologeria di prestigio.

La presenza di sua moglie Ada, continua a rafforzare la reputazione dell’azienda. I suoi due figli Nicola ed Elisabetta lavoravano da tempo a fianco dei genitori, con loro un invidiabile staff di professionisti.

Tante le manifestazioni di cordoglio. I funerali di Mario Mossa saranno lunedì 28 novembre alle ore 16 nella Chiesa di San Ferdinando di Bari, quasi difronte al suo negozio, in questi giorni chiuso per lutto.

Alla vedova, ai figli, ai parenti e ai collaboratori di una vita giungano i sensi del più sentito cordoglio da parte del direttore e della redazione tutta de lavocenews.it. “Bari, perde uno degli ultimi eredi di quella grande generazione di commercianti illuminati che trasformarono un antico borgo marinaro nella città moderna e dinamica che è divenuta Bari, anche e soprattutto grazie al loro dinamismo imprenditoriale. Chiediamo al Sindaco di Bari, Antonio Decaro di trovare il modo di rendere onore a questo nostro grande concittadino che scompare, magari pensando ad una intestazione allo stesso.

Per seguirci su Facebook mettete il “mi piace” sulla pagina La Voce News o iscrivetevi al gruppo lavocenews.it. Contatti: direttore@lavocenews.it o info@lavocenews.it. Grazie.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *